Vendere sigarette elettroniche online dating

Rated 3.92/5 based on 713 customer reviews

Per chi fosse affetto da dipendenza da nicotina, una malattia cronica recidivante, c'è l'eventuale possibilità di aggiungere all'e-liquid quantità controllate di nicotina in modo da attenuare gli effetti da assuefazione e tolleranza che producono l'astinenza.Il liquido è vaporizzato dall' atomizzatore, che viene alimentato da batterie ricaricabili di tipo e in numero variabile.

vendere sigarette elettroniche online dating-60

vendere sigarette elettroniche online dating-17

vendere sigarette elettroniche online dating-85

vendere sigarette elettroniche online dating-83

Il drip tip, chiamato anche bocchino, è lo strumento in cui si appoggiano le labbra per aspirare il vapore prodotto dalla sigaretta elettronica.

I costituenti dell'e-liquid possono essere miscelati in percentuali variabili a seconda del gusto personale.

Ad esempio si potrebbe ricorrere ad una base costituita dal 50% di glicerolo, 40% di glicole e 10% d'acqua, e alla base complessiva cosí ottenuta si potrebbe aggiungere una piccola parte di aromi concentrati nellla proporzione di ; comunque non é infrequente che vengano usati anche meno componenti, anche solo 2 costituenti e talvolta anche uno soltanto (tipicamente, ma non solo, Glicerolo al 100%).

Esistono vari fattori che determinano la scelta dei componenti della sigaretta elettronica: Il primo vero brevetto risale al 1965, depositato dallo statunitense Herbert A. Il primo prodotto commerciale viene commercializzato in Cina a Pechino nel 2003 sfruttando una tecnologia ad ultrasuoni da Hon Lik, un farmacista cinese.

Commercializzata in Cina da parte del Gruppo Golden Dragon (Holdings)”, un'industria farmaceutica cinese di Hong Kong, le sigarette elettroniche sono state brevettate come Ruyan, che significa “quasi come il fumo”.

Leave a Reply